Catania, uomo si perde sull’Etna: salvato

Un 73enne si è perso sul versante Ovest dell’Etna mentre era alla ricerca di funghi in una zona boschiva nelle vicinanze di Monte Minardo, a quota 1.300, nel territorio di Adrano ed è stato salvato ieri sera da militari del Soccorso alpino della Guardia di Finanza. Questi sono intervenuti insieme a una unità cinofila, una squadra dei Vigili del Fuoco, una pattuglia del Corpo Forestale e volontari del Soccorso alpino e speleologico siciliano. L’amico del soggetto era riuscito a tornare in paese e ha comunicato quanto accaduto alla sala operativa…

Condividi
Read More

Catania, emissioni di cenere dall’Etna

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, rende nota l’emissione di cenere dall’Etna. Ore 09:55 (08:55 UTC) – “Si osservano sporadiche e diluite emissioni di cenere dal Cratere di Sud Est. A causa della copertura nuvolosa le osservazioni sono effettuate in maniere discontinua. Il fenomeno è stato rilevato sia dalle telecamere di sorveglianza sia da personale INGV-OE. Dal punto sismico il tremore è su valori medi in leggera risalita. L’attività infrasonica è su livelli bassi e non mostra variazioni significative. Le reti di monitoraggio delle deformazioni del suolo GNSS…

Condividi
Read More

Catania, sindaco Pogliese commenta decesso soccorritore e aggressione a maestra

maltempo

Il sindaco di Catania, Salvo Pogliese, commenta due tragici fatti avvenuti recentemente in città: un soccorritore è deceduto dopo un intervento sull’Etna e una maestra è stata aggredita dalla madre di un suo ex alunno a causa di un rimprovero. “Salvatore Laudani, soccorritore, e la maestra catanese picchiata all’uscita di scuola – scrive il primo cittadino etneo -. Due storie diverse, due eroi della quotidianità e della normalità; gente che si sveglia la mattina e ha come obiettivo quello di fare il proprio dovere, lavorando al servizio degli altri. Salvatore…

Condividi
Read More

Etna, salvato escursionista scivolato in un canalone: muore un soccorritore

Recuperato un escursionista di 56 anni scivolato in un canalone che interseca la Schiena dell’Asino nel versante sud dell’Etna, a quota 2246 metri sul livello del mare, e deceduto un soccorritore. Il Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano è stato allertato dal Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi (SAGF). L’uomo si sarebbe procurato una frattura di un arto inferiore e gli amici presenti hanno allertato i soccorsi tramite il 118. Il soggetto è stato medicalizzato, stabilizzato e posizionato nella barella portantina fino ad arrivare nell’ambulanza arrivata in loco. Le…

Condividi
Read More

Catania, soccorsi tre giovani in difficoltà sull’Etna

Salvati tre giovani in difficoltà sull’Etna. Nella tarda mattinata di ieri, dopo una segnalazione, i ragazzi sono stati individuati nella zona dell’Osservatorio Etneo e raggiunti a piedi dai Vigili del Fuoco. Un “gatto delle nevi” dei pompieri si è occupato di portare a valle i malcapitati che sono stati consegnati ai sanitari. Intervenuti in loco anche gli operatori del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza e i volontari del Corpo Nazionale del Soccorso Alpino e Speleologico. Condividi

Condividi
Read More

Catania, attività sull’Etna: i dettagli

Attività sull’Etna già innevata. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica aggiornamenti. Ore 12:23 (11:23 UTC) – “A partire dalle ore 10:16 UTC si osservano singole esplosioni al cratere di Nord-Est con emissioni di cenere diluita che si disperde immediatamente nell’area sommitale. Il fenomeno è ancora in corso. Non si segnalano variazioni significative nell’ampiezza media del tremore vulcanico che mostra valori medi e medio-bassi. La sorgente è localizzata nell’area dei crateri Bocca Nuova e Voragine ad una elevazione di circa 2800 m s.l.m.. L’attività infrasonica è su livelli…

Condividi
Read More

Cadavere in una grotta alle pendici dell’Etna: era lì da tempo

Trovati i resti di un uomo di una cinquantina di anni, alto circa un metro e settanta e con delle malformazioni congenite a naso e bocca, dai militari del Soccorso alpino della Guardia di Finanza di Nicolosi in una grotta dell’Etna. Il decesso, secondo i rilievi eseguiti dalla Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale dei Carabinieri di Catania, risalirebbe a un periodo compreso tra la fine degli anni Settanta e gli anni Novanta. Pare che l’uomo sia entrato volontariamente nella grotta accessibile difficilmente. La morte sarebbe stata provocata da cause…

Condividi
Read More

Etna, INGV: “Sporadiche e deboli emissioni di cenere”

Attività sull’Etna. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica aggiornamenti. Ore 14:13 (12:13 UTC) – “Dalle ore 12.00 UTC si osservano sporadiche emissioni di cenere dal cratere di SE”. Ore 17:21 (15:21 UTC) – “Nella tarda mattinata con l’ausilio delle telecamere di sorveglianza sono state osservate sporadiche e deboli emissioni di cenere dal Cratere di Sud-Est. Queste emissioni hanno generato piccoli sbuffi di cenere che sono state spostate dal vento in direzione sud-ovest, disperdendosi nell’atmosfera. Non si sono osservate anomalie nelle immagini delle telecamere termiche. L’ampiezza media del…

Condividi
Read More

Catania, Etna in eruzione: le ultime dall’INGV

Ore di attività sull’Etna. L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, diffonde aggiornamenti. Ore 23:50 (21:50 UTC) – “L’ampiezza media del tremore vulcanico continua il graduale trend in incremento, attestandosi attualmente entro l’intervallo dei valori medio-alti. Le sorgenti del tremore risultano localizzate al cratere di SE ad una profondità di circa 2900 m sopra il livello del mare. Contestualmente l’attività infrasonica è in incremento con sorgenti localizzate prevalentemente al cratere di SE. Al momento le condizioni meteo avverse consentono una visualizzazione estremamente discontinua e parziale del fenomeno in corso.…

Condividi
Read More

Etna in attività: aggiornamenti dall’INGV

L’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, comunica aggiornamenti sull’attività dell’Etna. Ore 20:35 (18:35 UTC) – “A partire dalle ore 17:20 UTC circa, si osserva un graduale incremento dell’attività esplosiva al Cratere di Sud-Est che genera la proiezione di brandelli di materiale incandescente oltre l’orlo craterico. Al momento l’attività in corso produce delle discontinue e blande emissioni di cenere che si disperdono in direzione dei quadranti orientali dell’edificio vulcanico. L’ampiezza media del tremore vulcanico attualmente si pone su livelli medi con una leggera tendenza all’incremento. La localizzazione del centroide delle…

Condividi
Read More