Mafia, confiscati beni a imprenditore: sottratto anche quadro fiammingo

La DIA di Caltanissetta ha confiscato beni per oltre 6,5 milioni di euro a un professionista e imprenditore originario di Caltagirone e residente a Brescia, attualmente detenuto per associazione a delinquere e associazione di tipo mafioso nel carcere Marassi di Genova. Il soggetto ritenuto contiguo ai clan mafiosi di Gela operanti nella provincia di Caltanissetta e con ramificazioni in tutta Italia. L’individuo ha costituito nel nord Italia numerose societ√† attive in molteplici settori e risultate tutte direttamente o indirettamente riconducibili a lui. La confisca ha interessato beni ubicati nelle province…

Condividi
Read More