Palermo, crolli in una scuola: chiuse alcune classi

palermo: grigliata

Ancora crolli in scuole siciliane a causa del maltempo. A Palermo nel corso della notte tra il 1° e il 2 dicembre, a causa di infiltrazioni d’acqua, due pannelli del controsoffitto del plesso della scuola De Gasperi Collodi di via Briuccia si sono staccati. La preside ha quindi chiesto l’intervento dei tecnici comunali e in via precauzionale sono state chiuse alcune classi di quarta, terza e seconda elementare. Inoltre da due settimane i bambini di una quarta elementare fanno lezione in biblioteca poiché nel soffitto della loro classe, posta al…

Condividi
Read More

Palermo, spaccio di droga davanti scuola e nel quartiere: 12 misure cautelari

Spaccio di droga davanti la scuola media Buonarroti di Palermo. I Carabinieri della Compagnia di Monreale nell’ambito dell’operazione “Carthago” hanno sgominato un’organizzazione attiva nel quartiere palermitano di Passo di Rigano che gestiva un giro di vendita di cocaina, crack, hashish e marijuana. I guadagni erano di circa 500mila euro all’anno e servivano anche per sostenere le spese legali dai detenuti. Eseguita un’ordinanza di custodia cautelare ai danni di 12 soggetti (6 in carcere e 6 ai domiciliari) accusati di produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti. Il provvedimento è…

Condividi
Read More

Sicilia, Lagalla su conferenza istruzione: “Prezioso momento di condivisione”

Si è chiusa a Palermo la prima edizione della “Conferenza regionale Istruzione, scuola, università e formazione professionale in Sicilia”, promossa dalla Regione con il sostegno del Fondo sociale europeo. Alle due giornate ha partecipato una folta rappresentanza di studenti e docenti del mondo della scuola e delle università siciliane e nazionali. Presenti pure esperti del settore che si sono confrontati su diverse tematiche (scuola primaria, formazione on the job, politiche di inclusione alla mobilità internazionale, sistema Its alla valorizzazione della ricerca, sistema duale alla creazione d’impresa e start up). Sono…

Condividi
Read More

Catania, crolla una parte di tetto del liceo Boggio Lera: scuola evacuata

È crollato il tratto terminale ovest del tetto del corridoio centrale del liceo scientifico Boggio Lera di Catania. I tecnici della Città metropolitana hanno disposto l’evacuazione dei locali della sede che si trova in via Vittorio Emanuele nell’edificio che fu il Monastero della Santissima Trinità. Sospese le lezioni. Si ipotizza che il cedimento sia avvenuto in seguito alle forti piogge delle scorse settimane e alle infiltrazioni di acqua tramite il tetto. Francesco Maurizio Bassini, Consigliere della 1° Circoscrizione di Catania, interviene sul caso. “Essendo presidente della commissione agli edifici scolastici del…

Condividi
Read More

Catania e scuole, riprendono lavori del plesso Vaccarizzo con variante antisismica

Saranno completati i lavori di riqualificazione e ampliamento del plesso di Vaccarizzo-Coda Volpe dell’istituto comprensivo Fontanarossa entro il prossimo mese di marzo. Sono ripresi gli interventi con la variante dell’adeguamento antisismico della struttura scolastica, fermi da diversi mesi per il blocco delle risorse regionali all’impresa appaltatrice a causa di vicende burocratiche legate al pagamento delle spettanze per avanzamento lavori. La Commissione consiliare Lavori Pubblici nei mesi scorsi ha compiuto sopralluoghi e incontrato genitori e tecnici per verificare gli interventi di completamento. Il blocco ha provocato disagi alle famiglie costrette a…

Condividi
Read More

Scuola e lavoro in Sicilia, Musumeci: “Spesi oltre 600 milioni”

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, interviene a Napoli al meeting di Confindustria su Sud e Nord. “Se vogliamo fornire alle nostre imprese il personale motivato e qualificato di cui hanno estremo bisogno, serve rivedere in Italia il sistema educativo e formativo – dice Musumeci -. Progetti realizzati in accordo con il ministero dell’Istruzione e l’Ufficio scolastico regionale per la Sicilia. La sfida è ridurre la dispersione scolastica e favorire l’inserimento lavorativo in settori a elevata potenzialità di crescita. Ad oggi, la Sicilia è la quarta regione italiana per…

Condividi
Read More

Palermo, spaccio di droga davanti scuola

Operazione della Polizia contro la vendita di droga nel quartiere Zisa di Palermo. I coinvolti sono accusati – a vario titolo – di detenzione ai fini di spaccio e spaccio di marijuana, hashish e cocaina. Nello specifico 6 sono gli arrestati e 4 i denunciati. Le investigazioni vanno avanti da tre anni e sono scaturite dopo segnalazioni. Gli investigatori ritengono che vicino all’istituto comprensivo “Manzoni – Impastato” si spacciava droga. Sono stati intercettati fino a 50 episodi al giorno. Le intercettazioni telefoniche hanno consentito di delineare le mansioni di ogni…

Condividi
Read More

Palermo, raid in un liceo di Ballarò

palermo: grigliata

Raid nella succursale del liceo Regina Margherita, nel quartiere Ballarò di Palermo. Sala professori e altri locali sono stati distrutti e quasi tutti gli armadi sono stati danneggiati. Rubati circa 20 computer portatili, un pc fisso e alcuni tablet acquistati per gli studenti. I collaboratori scolastici hanno informato la Polizia. Sono in corso indagini sul caso. Condividi

Condividi
Read More

Scuola, il ritorno in classe: tutte le regole

Scuola

Si apre oggi, in gran parte del territorio nazionale, l’anno scolastico 2021/22, il secondo che prende il via con incognite, provvedimenti e limitazioni dell’era Covid. Così come accaduto dodici mesi fa, con le polemiche su regole e banchi a rotelle, vi è stato un vivace dibattito nelle settimane e nei mesi passati, scandito stavolta dal tema Green Pass. Vediamo, quindi, come sarà organizzato il ritorno a scuola.  Green pass: esentati solo gli studenti Il lasciapassare verde è da oggi obbligatorio per dirigenti scolastici, docenti, personale ATA e accompagnatori. Questi soggetti,…

Condividi
Read More

Ripresa della scuola, dubbi e perplessità: dalle misure anti-Covid-19 ai trasporti

primo giorno di scuola

Suonano le prime campanelle che segnano l’inizio della scuola, una ripartenza dopo mesi di DAD causa Covid-19. Tante le polemiche per le modalità di ripresa e per la sicurezza in tutte le scuole italiane. “Una bomba ad orologeria“.  La senatrice Tiziana Drago (FdI) ha definito così il decreto 111/2021 nel corso dei lavori della Commissione parlamentare per le questioni regionali. La politica ritiene che la misura sia da rivedere quasi per intero poiché sarebbe poco realistica considerando lo stato degli istituti scolastici. “Viene raccomandato il distanziamento sociale ma, contestualmente, si…

Condividi
Read More